Per fare un buon rodaggio con annessa pulizia è necessario munirsi dei seguenti prodotti:

  1. Due bacchette con impugnatura rotante ed estremità filettata per ospitare tutti gli accessori da utilizzare di cui una (per la pulizia della camera di cartuccia) di dimensioni più contenute (n° 7) ed una (per la pulizia della canna) lunga almeno 50 cm più dell’azione e di diametro un po’ più piccolo del calibro che utilizzate in modo da non toccare le rigature. Per esempio per una canna cal.6,5 lunga 66 cm la bacchetta deve avere diametro 6 mm ed essere lunga 115 – 120 cm. (n° 1).
  2. Adattatore spingi pezzuola relativo al calibro della vostra arma (n° 2).
  3. Adattatore per feltrini (n° 3).
  4. Scovolini in materiale sintetico (nylon) di dimensioni opportune, per la pulizia della canna (n° 4).
  5. Inserto guida bacchetta da introdurre nella scatola di culatta (n° 5).
  6. Scovolini in cotone del calibro della canna che dovete pulire (n° 6/B) e scovolini in cotone per la camera di cartuccia ed inizio canna. Per bossoli di diametro 12 mm (6,5×47 Lapua oppure 308Win.) si utilizzano solitamente i feltrini per canne cal. 45 (n° 6/A).
  7. Solvente per togliere i residui carboniosi della combustione (n° 8).
  8. Solvente per eliminare i depositi di rame dalle rigature (sramatore) (n° 9).
  9. Pasta abrasiva lappante (tipo IOSSO) (n° 10).
  10. Solvente per la pulizia come benzina avio (Zippo) o trielina (n° 11).
  11. Feltrini bianchi da pulizia (n° 12/A) e feltrini abrasivi (n° 12/B) relativi al calibro della vostra arma
  12. Feltrini per pulire la camera di cartuccia (vedi punto 6) (n° 15)
  13. Pezzuole in panno carta da inumidire con i vari solventi (n° 13).
  14. Pezzuole bianche per asciugare la canna e per verificare eventuali residui carboniosi o di rame (n° 14
  15. Guanti in lattice da utilizzare durante tutte le fasi sopraindicate per la pulizia dell’arma, per evitare eventuali contatti con prodotti potenzialmente dannosi.

Prima di incominciare a sparare bisogna pulire bene la canna e la camera di cartuccia poiché la carabina nuova ha già sparato diversi colpi al Banco Prova ed in fabbrica. Ci possono inoltre essere dei residui di lavorazione (bave) soprattutto in volata ed infine bisogna togliere l’olio protettivo all’interno della canna.

I prodotti per una buona pulizia vanno rigorosamente utilizzati secondo questo ordine:

  1. Solvente che toglie i residui carboniosi.
  2. Solvente che toglie i residui di rame.
  3. Pasta abrasiva lappante.
  4. Solvente per la pulizia.

how to clean rifle barrels sabatti

Come pulire in modo corretto e sicuro la canna della tua arma?

1.1) Introdurre nella carcassa (scatola di culatta) l’inserto di guida per la bacchetta.

1.2) Avvitare sull’estremità della bacchetta l’adattatore spingi pezzuole.

1.3) Inserire una pezzuola, inumidita col solvente dei residui carboniosi, spingerla in avanti nella canna, farla uscire e quindi toglierla. Eseguire l’operazione per 4 volte usando pezzuole pulite.

1.4) Prendere lo scovolino in Nylon fare 20 passaggi avanti ed indietro nella canna.

1.5) Prendere nuovamente una pezzuola inumidita con solvente per residui carboniosi e agire come al punto 1.3, questa operazione va ripetuta 2 volte.

1.6) Asciugare bene con pezzuole o feltrini fino a quando non fuoriescano puliti.

2.1) Prendere una pezzuola versare qualche goccia di solvente per i residui di rame (sramatore). Agire come al punto 1.3 ed eseguire l’operazione per 4 volte.

2.2) Prendere uno scovolo in nylon nuovo e fare 20 passaggi nella canna avanti ed indietro.

2.3) Prendere nuovamente una pezzuola pulita mettere qualche goccia di solvente (sramatore). Agire come al punto 1.3 ed eseguire l’operazione per 2 volte.

2.4) Asciugare bene con pezzuole o feltrini fino quando non fuoriescono puliti, controllando cioè che non ci siano residui azzurri (ossido di rame) nell’ultima pezzuola usata.

3.1) Prendere l’adattatore spingi feltrini ed avvitarlo sulla bacchetta.

3.2) Prendere un feltrino per la pulizia (solitamente bianco) ed avvitarlo nella parte posteriore dell’adattatore.

3.3) Prendere un feltrino abrasivo (solitamente di colore verde) ed avvitarlo nella parte anteriore dell’adattatore

3.4) Chiudere l’adattatore con il relatico dado filettato.

3.5) Mettere un poco di pasta lappante (tipo Iosso) nel feltrino anteriore cioè quello abrasivo.

3.6) Fare 20 passaggi nella canna avanti ed indietro avendo cura di non far fuoriuscire completamente il feltrino anteriore dal vivo di volata, usando eventualmente un fermo per la bacchetta.

3.7) Ripetere la stessa operazione con due feltrini nuovi utilizzando la pasta abrasiva come già fatto in precedenza.

3.8) Ripetere l’operazione precedente usando due feltrini nuovi, non applicando però la pasta abrasiva.

4.1) Prendere una pezzuola pulita (o feltrino) inumidirla con solvente per la pulizia e passarlo nella canna tramite l’apposita bacchetta.

4.2) Ripetere questa operazione con pezzuole o feltrini puliti e solvente fino a quando le pezzuola (o il feltrino) di risulta non presenti tracce di sporco o macchie.

4.3) Pulire con una pezzuola la parte anteriore della canna.

Adesso è necessario togliere dalla camera di cartuccia ogni traccia di sporco o di solventi che la potrebbero corrodere se non eliminati al più presto. Per fare questo, togliere l’inserto guida bacchetta, inserire sulla stessa l’adattatore spingi feltrini, montare il feltrino di diametro adeguato alla camera di cartuccia ed inumidirlo con solvente per la pulizia spingendolo avanti nell’azione fino a quando si arresti. Ruotare la bacchetta così che pure il feltrino ruoti all’ interno della camera. Togliere ora il Feltrino e sostituirlo con lo scovolino in cotone di diametro adeguato inumidito con solvente per la pulizia dell’arma e inserirlo nella camera. Questa operazione serve per eliminare eventuali residui di solventi che si trovassero all’entrata della canna. Prendere infine l’otturatore e lubrificarlo con po’ di olio per la pulizia delle armi ed asciugarlo bene.

Norme per l’esecuzione del rodaggio per una canna nuova.

Avendo completato la pulizia dell’ interno della canna e della camera di cartuccia potete cominciare a sparare i colpi di rodaggio.

  • è consigliabile sparare un colpo ed eseguire la pulizia completa come sopra descritto.
  • è consigliabile per i primi 10 colpi fare sempre la stessa operazione dopo ogni singolo colpo sparato.
  • è consigliabile dopo i primi 15 colpi eseguire la pulizia completa solo ogni 5 colpi sparati, per almeno altre 3 volte.
  • se dovete continuare a sparare, dopo 30 colpi al massimo, eseguite nuovamente la pulizia completa.

A questo punto avete terminato il rodaggio della vostra arma, da ora in poi la pulizia completa va eseguita solo quando i depositi di rame ricominciano ad accumularsi sulle rigature.

L’uso della pasta abrasiva é molto importante soprattutto durante il rodaggio perché serve per lucidare le rigature diminuendo così gli attriti ed i successivi depositi di rame. Si consiglia comunque di eseguire la lappatura con pasta abrasiva ogni 300 colpi anche dopo il rodaggio.