Siamo a Colle Val d’Elsa il 20 novembre di primo mattino.

Dopo gli ottimi risultati ottenuti nella posizione a terra e in quella a piedi, Riccardo Ranzani prova il nostro Fucile Standard nella posizione in ginocchio,

da cui ci si aspetta un alto numero di punti.

Questa posizione è la più importante perché la prima sessione di tiro ad essere effettuata, aprendo cosi la gara. Il tiratore è seduto sul piede destro con il ginocchio a terra e il piede sinistro forma una sorta di triangolo che serve da base di appoggio.

L’arma è ferma, sostenuta dal braccio sinistro che poggia tramite il gomito sulla rotula della gamba sinistra, di modo che sia in armonia con il tiratore per stabilizzarne le oscillazioni al momento dello sparo.

Riccardo, che ha già impostato precedentemente la posizione, configurato l’arma e regolato calciolo e fermamano, perfeziona la posizione sull’altezza del bersaglio rispetto alla piazzola di tiro.

Questa volta usa munizioni Fiocchi e, come di uso per la nostra Sabatti,

tira delle Perfecta in 167 gr. Inizia tirando cinque colpi, senza guardare il bersaglio tra un colpo e l’altro. L’impressione avuta nelle sedute precedenti di una pala del calcio esageratamente lunga si manifesta subito: l’arma è troppo avanzata per impostare una posizione tecnicamente perfetta e ciò rende necessario un accorciamento del calcio di circa 3 cm.

L’arma è sul bersaglio, i primi risultati sono due 8, due 9 ed un 10.

Impostare una buona posizione in ginocchio non è mai facile: se è corretta l’arma si alza e ricade dritta sul bersaglio ma nelle prime serie non è così e in totale sono necessarie circa 40 colpi per trovare quella giusta.

La deviazione della rosata induce Ranzani a pensare a un difficile contatto calciolo/ spalla; tenendo conto di questo fattore tira 20 colpi, in due serie distinte da 10 colpi con un breve intervallo tra le serie, in condizioni tali da poterne valutare ragionevolmente l’esito.

La rosata risulta essere abbastanza concentrata e gli errori causati dal non ottimale contatto calciolo/spalla: la lunghezza eccessiva della pala causa una deviazione della rosata a destra.

Tenendo conto delle modifiche da fare, nel complesso comunque il risultato è pienamente accettabile.

Il Fucile Standard a questo punto rientrerà da noi in Sabatti per il primo “pit-stop”, durante il quale saranno eseguiti i necessari aggiustamenti .

Ci vediamo alle linee di Colle Val d’Elsa tra circa 15 gg per la seconda tranche di prove!