Con la quinta giornata del 3o Campionato Siciliano Tiro al bersaglio di Precisione FSTP iniziano le gare sulla distanza di 300 metri nella categoria Sport; se questa nuova condizione da un lato creerà maggiori difficoltà ai tiratori dall’altro garantirà loro un incremento notevole del punteggio.

La sede scelta per questa nuova gara è il Poligono di Casalmonaco di Ummari (Trapani), uno tra i nuovi poligoni che si sono inseriti quest’anno nel circuito.

Come già accaduto nelle gare precedenti, si è scelto di svolgere la gara su due giornate (sabato e domenica), allo scopo di offrire ai tiratori più elasticità e maggiori possibilità di logistica. Al termine delle due giornate, 27 tiratori hanno realizzato 59 iscrizioni e svolto 123 prove.

Entrambe le giornate sono state caratterizzate da condizioni atmosferiche non ottimali con  il vento che ha messo più volte a dura prova la pazienza dei tiratori, rendendo inutili le correzioni delle torrette balistiche, e il forte caldo che ha accentuato sensibilmente il fenomeno della “Fata Morgana”.

Nastasi, Privitera e Trecarichi riescono a distinguersi nella categoria Carabina Sport Tabellone, andando oltre i 90 punti: considerati i parametri in cui hanno gareggiato è un buonissimo risultato.

La classifica generale rimane molto agguerrita con le prime cinque posizioni raggruppate in circa un punto e mezzo.

Nella categoria di tiro al bersaglio Sport Rosata sono state registrate solo quattro iscrizioni e anche in questo caso i risultati sono stati influenzati dalle condizioni meteorologiche. Scarcione riesce, comunque, a realizzare la rosata migliore e ad ottenere il primo posto.

Nelle classifiche inerenti al trofeo di tiro al bersaglio Sabatti troviamo in prima posizione Salvo Trecarichi per la categoria Tabellone mentre in quella Rosata è Scarcione ad ottenere il gradino più alto del podio realizzando anche il nuovo record sulla distanza dei 300 metri di 53,62 punti.

 

 

La sesta gara voltasi presso lo Sniper-Club di Pedalino segna la metà del campionato. Alla competizione hanno preso parte 19 tiratori, realizzando 64 iscrizioni e svolgendo 110 prove. Anche in questa occasione il caldo e la distanza di tiro hanno influito sul numero dei partecipanti.

Per la categoria Carabina Sport Tabellone, tra i nove tiratori iscritti solo Salvo Trecarichi, con la sua carabina bolt action Sabatti in calibro 6,5x47Lapua, Salvo Privitera e Giuseppe Zimmitti sono riusciti a superare quota 90 punti; Mario Guglielmino invece, nonostante abbia iscritto tre armi, è stato costretto ad accontentarsi del quarto posto.

La classifica generale di tiro al bersaglio conserva le prime posizioni con pochi punti di distacco mantenendo il campionato agguerritissimo. Le sfide nelle prossime gare saranno sempre più ardue: stiamo infatti assistendo ad una crescita di Salvo Trecarichi, che in tre sole gare ha già una media del 100 ed ha effettuato punteggi sempre migliori.

L‘avversario più temibile è Salvo Privitera che non demorde e porta avanti la sfida anche quando il gioco si fa particolarmente duro. Anche Nastasi, Guglielmino, Piazza, Zimmitti, Scarcione sicuramente non si accontenteranno di stare a guardare, ma saranno subito pronti a fare della minima difficoltà dei primi due un’occasione per riaprire la classifica e il campionato.

In categoria Sport Rosata otto tiratori realizzano dieci iscrizioni. Nonostante le condizioni di visibilità non consentano prestazioni eclatanti, i primi tre riescono comunque a stringere rosate sotto i 5 cm netti. In classifica generale cambia tuttavia poco: chi non ha partecipato rimane fermo alla media della gara precedente, Privitera si avvicina alla terza posizione ma il resto rimane immutato. Ad ogni modo, il campionato è ancora lungo e le possibilità di stravolgere la classifica sono molte, considerate anche le variabili in gioco.

Dalle classifiche di Carabina Sport vengono estrapolate le classifiche inerenti il Trofeo Sabatti: Salvo Trecarichi domina su tutti nel tabellone mentre Pino Puntara si distingue dagli altri nella categoria rosata. Grazie a questa vittoria Trecarichi guadagna l’apice della classifica generale con 5 punti di distacco da Guglielmino e Piazza. La rosata di Pino Puntara diventa anche il nuovo record da battere sui 300 metri in categoria Sabatti.